BLOG
Ancora vicende sconcertanti del Municipio 7
Lunedì 31 Ottobre 2016 00:00

FATTO N. 1

Solidarietà e una preghiera per i Frati dell'Opera di San Francesco

Da molti anni i Frati Capuccini di P.za Velasquez svolgono attività di aiuto concreto ai bisogni primari delle persone senza distinzione di provenienza o di religione.

Tra i diversi servizi,: docce, ambulatorio medico, … c'è la mensa che ogni giorno garantisce oltre 150 pasti.

A fronte di una domanda sempre più pressante, i Frati hanno chiesto la possibilità di fare dei lavori interni per ampliare gli spazi adibiti alla mensa.

Una richiesta è stata avanzata al Municipio 7 che ne ha la competenza.

Una richiesta doverosa che si inquadra nell'obiettivo primario dell'Opera San Francesco quella di dare dignità alla persona.

Tutto bene! La Commissione approva, il Consiglio del Municipio 7 approva all'unanimità, ma la Lega presenta un documento nel quale sostanzialmente si dice favorevole, tuttavia si afferma che i Frati non possono aumentare il numero dei pasti.

La mozione è stata approvata della maggioranza: Lega e Forza Italia.

Ora, è vero che da qualche tempo sui banchi del Municipio 7 gira un bel gatto nero che riceve le carezze dei Consiglieri (http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/gatto-municipio-1.2626646), ma poi basta!

Anche l'intelligenza è parte della dignità umana.

-------------------------

FATTO N. 2

Integrazione,  SI,  NO!

Negli anni scorsi il Consiglio di Zona 7 aveva stabilito una maggiore erogazione di fondi (+ 17%) a favore delle scuole con un numero sensibile di utenti stranieri per facilitare l'integrazione dei figli degli immigrati attraverso l'insegnamento della lingua italiana.
Così la "Legge   Regionale  n.  31/1980 "Diritto  allo   Studio" si propone di intervenire per appianare lo svantaggio sociale di portatori di handicap e minoranze etniche, di ridurre il fenomeno dell'evasione dell'obbligo scolastico".

Il Municipio 7, potremmo dire con una "ardita" scelta discriminatoria, ha deliberato (atto 26/2016) la sospensione di quella percentuale, ritenuta un "privilegio", a sostegno di minori in difficoltà scolastica.

Sono gravi segnali di persistenti pratiche di esclusione che dimostrano e attestano la miopia politica da parte dei nuovi amministratori del Municipio 7.

Lo ripetiamo da sempre: una giunta di governo di un territorio deve muoversi avendo come obiettivo il bene comune di tutti i cittadini e non solo di una parte!

Non possiamo rimanere indifferenti a questa deriva discriminante e autoritaria.

Rete 7

 
24 febbraio: Milano in Commedia 2017
Lunedì 31 Ottobre 2016 00:00

In occasione dell’VIII Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte, Compagnia Carnevale presenta la seconda edizione di Milano in Commedia, venerdì 24 e sabato 25 febbraio al Teatro Atir Ringhiera! 

Il programma e i luoghi

Venerdì 24 febbraio 2017

ore 10 – Corte dei Miracoli | Via Mortara 4
Alessandra Faienza Kyklos Masks (Milano)
"La Maschera Viva"
Mostra

ore 16 – Museo del Novecento | Sala Conferenze|Via G. Marconi 1
Federica Luison (Università Ca’ Foscari - Venezia) e
Cinzia Toscano (Università Alma Mater Studiorum - Bologna)
"Le maschere nella pittura del Novecento
uno sguardo tra Oriente e Occidente"
Incontro a ingresso libero

ore 19 - Teatro Atir Ringhiera | Via Pietro Boifava 17
Compagnia Carnevale (Milano) 
"Tra’ti avante Alichino" 
Spettacolo 


ore 21.15 - Teatro Atir Ringhiera | Via Pietro Boifava 17
Matthias Martelli (Torino) 
"Il Mercante di Monologhi"
Spettacolo 

Sabato 25 febbraio 2017

ore 9.30-16.00 – Corte dei Miracoli | Via Mortara 4
Lucia Picaro (Belgio)
"Il teatro e la maschera simbolica"
Laboratorio 

doppia replica ore 19.30 e ore 21.30
Corte dei Miracoli | via Mortara 
Compagnia I tre Pantaloni (Mestre) 
"L’Attico Fuggente" 
Spettacolo 

La mostra e l'incontro sono a ingresso libero.
Per il costo degli altri appuntamenti fare riferimento al singolo evento. 

Info e prenotazioni
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
+39/3480129127

_____________________________________

In occasione dell’ VIII Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte Compagnia Carnevale presenta la seconda edizione di Milano in Commedia, evento nell’ambito del progetto “Commedia dell’Arte Day 2017”promosso dal SAT.
Con il patrocinio di Regione Lombardia | Comune di Milano | 
| Municipio 6 | Museo del Novecento | Ambasciata del Belgio Ufficio Commerciale Regione Vallone 

Milano in Commedia è un festival di spettacoli, laboratori e incontri dedicata alla Commedia dell’Arte giunto quest’anno alla seconda edizione. Dopo il successo di pubblico della prima edizione, che si è svolta nei suggestivi spazi urbani del Teatro Continuo di Alberto Burri di Parco Sempione, il festival raddoppia il numero di giorni, si sposta in luoghi al chiuso e apre le porte ad artisti internazionali e di altre regioni italiane. 

Il festival, a cura di Compagnia Carnevale, si terrà il 24 e il 25 febbraio al Teatro Atir Ringhiera, negli spazi del nuovo circolo culturale La Corte dei Miracoli, gestito dall’Associazione Taiga e sede della rivista La Tigre di Carta, a due passi dai Navigli, e al Museo del Novecento 

Il SAT, organizzazione non governativa che riunisce gli operatori di Commedia dell’Arte, con il progetto incommedia.it, dal 2010 proclama ogni anno la Giornata della Commedia dell'Arte per supportare la candidatura di questa tradizione a "Patrimonio Culturale Immateriale" dell'UNESCO. La data scelta simbolicamente a livello mondiale è il 25 febbraio, giorno in cui nel 1545 venne legalmente costituita con atto notarile la prima compagnia di comici di professione, la "Fraternal compagnia". È a partire da questa data, oramai divenuta mitica, che possiamo seguire gli sviluppi e l'evoluzione di questo fenomeno spettacolare meraviglioso: perché la Commedia dell'Arte è insieme strumento di gioia e divertimento, di catarsi e riflessione, ma soprattutto fa sognare il pubblico di tutte le età. 

Ed è proprio in epoca contemporanea che la Commedia trova a Milano un terreno fertilissimo, dal quale prende vita quel piccolo miracolo nella storia del teatro che è la messinscena de “L’ Arlecchino Servitore di due padroni", firmata da Giorgio Strehler. Ma Milano è anche la città di Dario Fo, ultimo premio Nobel italiano per la letteratura, il quale dedicò anni della sua gloriosa ricerca teatrale proprio alla Commedia dell'Arte, e in particolar modo alla maschera di Arlecchino. Milano in Commedia si pone dunque come erede ideale di questa illustre tradizione con l'intento di mantenere vivo lo stretto legame tra la città di Milano e la Commedia dell'Arte.

segui l'evento su Facebook

 
Festival delle Resistenze
Giovedì 07 Luglio 2016 00:00

Festival delle Resistenze - Verso i 10 anni di Partigiani in Ogni Quartiere - 15/16 luglio 2016 - Parco delle Cave (Gasometro) - ingresso da via Broggini - Milano

VENERDI' 15

Ore 19:
Zerocalcare presenta PROSSIMA FERMATA - Una storia per Renato. Il nuovo fumetto di Zerocalcare e Erre Push dedicato a Renato Biagetti.
Interverranno: Campagna Io non domentico Renato - Comitato madri per Roma città aperta - Associazione Dax 16 marzo 2003

Ore 21.30:
Marcanti di Storie presenta IL MATTO 2 ovvero io non sono Stato - una tragica farsa sul processo Giuliani e le morti di Stato.
Spettacolo teatrale di e con Massimo Loizzi.

Un esilarante monologo a tredici voci, una farsa tragicomica, uno spettacolo in bilico fra satira e poesia, denuncia e intrattenimento, teatro comico e teatro di parola.
Un’indagine basata su documenti, testimonianze e atti processuali riguardanti i violenti fatti del G8 di Genova – “La più grave sospensione dei diritti democratici in un Paese occidentale dopo la seconda guerra mondiale” come detto da Amnesty International – e dell’omicidio di Carlo Giuliani, ragazzo ucciso il pomeriggio del 20 luglio 2001.

Interverrà Milano in Movimento sul tema "Devastazione e saccheggio".

SABATO 16

Dalle ore 10.30:
SPAZIO BIMBI per riscoprire giochi antichi e di legno autoprodotti.
Giocoleria diffusa e spettacoli per bimbi de La Pettirossa e Mago Macci.
Banchetto con Materiale info di: Soprasotto laboratorio autogestito permanente e quotidiano per bambin* dai 6 ai 36 mesi

Dalle ore 14.00:
ROAD TO MEDITERRANEO ANTIRAZZISTA 2017
Tornei di street soccer 3vs3 e green volley 3vs3.
Allenamenti aperti ed esibizioni delle palestre popolari.
Iscrizioni ai tornei sul posto entro le ore 14.00 o inviando mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

LIVE PAINTING by ROUGE

ore 19.00
Dibattito "Verso i 10 anni di Partigiani in Ogni Quartiere".

ore 21.30
Concerto
TEKA P
JUNIOR SPREA

In entrambi i giorni bar - cucina - banchetti informativi.

Per arrivare: autobus 67 da MM1 Bande Nere - autobus 433 da MM1 Bisceglie.

segui l'evento sui facebook cliccando qui

 
31 maggio: incontro e confronto elettorale
Sabato 28 Maggio 2016 00:00


Martedì 31 maggio lo Spazio Aperto Multietnico ospiterà un incontro/confronto con i candidati al Comune di Milano e al Municipio della zona 7 di centro-sinistra.

Promosso dalla cittadinanza attiva Municipio 7 interverranno Diana De Marchi candidata Comune di Milano e Lorenzo Zacchetti candidato Municipio 7 per il Partito Democratico + Luca Gibillini candidato Comune di Milano e Valeria Luzzi candidata Municipio 7 per Sinistraxmilano + Anita Sonego candidata Comune di Milano e Alessandro Brambilla Pisoni candidato Municipio 7 per Milano in Comune.

Dalle 21.00 in via Lucca 52.

segui l'evento sui facebook cliccando qui

 
GASOMETRO NIGHT: Musica e parole per festeggiare assieme la festa dei lavoratori e delle lavoratrici.
Domenica 24 Aprile 2016 00:00


Sabato 30 aprile GASOMETRO NIGHT

Musica e parole per festeggiare assieme al festa dei Lavoratori e delle lavoratrici

Dalle 18.00 - @ Gasometro – Parco Delle Cave – entrata Via Broggini - Milano - Baggio

RETE7

Con: Debora Campanile, Alessandra Di Toma, Off Topic, Marco Philopat, Hafiz e RomioX, Zasta ncf, Dea, Maurizio Polenghi, Beppe Rebel, Liam Vik, Espiritual Griots, Gio Loopen


Le dichiarazioni del presidente dell'INPS, Tito Boeri, dell'ultima settimana raccontano il dramma di anni di attacco frontale ai diritti nel mondo del lavoro. “I nati nel 1980 lavoreranno fino a 75 anni e prenderanno, forse, una pensione inferiore rispetto alle generazioni precedenti:il sistema contributivo penalizza pesantemente chi vive di contratti precari.”

E' il momento di avere lavori degni e degnamente pagati, assicurare che redditi, tutele e diritti siano estesi a tutte le categorie di lavoratori non coperti dalle forme contrattuali esistenti e che la redistribuzione di ricchezze diventi realtà.

La nostra festa dei lavoratori e delle lavoratrici si svolgerà al Gasometro del Parco delle Cave. Spazio salvato dal folle progetto delle vie d'acqua e spazio abbandonato a se stesso da anni.
Un louogo perfetto per diventare area attrezzata per feste, iniziative culturali o semplicemente luogo d'aggregazione.

E' arrivato il momento che il Gasometro diventi un luogo centrale di cultura, aggregazione, multiculturalità, gioco, e sport popolare nella spettralità del quartiere e del parco delle Cave. Luogo dove le differenze del nostro quartieresi possano incontrare e diventare una forza.

Rete 7, dopo aver contribuito al fatto che lo spazio di Via Don Gervasini 37, dove il collettivo Soy Mendel è stato sgomberato a Luglio, non rimanesse nuovamente vuoto forzando il comune ad aprire un bando pubblico sull'area, torna a chiedere a gran voce che il Gassomentro non resti cemento inerme. Lo grida, lo denuncia praticando la costruzione d'iniziativa.

Scarica la locandina cliccando qui

Segui l'evento su facebook cliccando qui

 
Per un primo Marzo contro confini e precarizzazioni
Mercoledì 24 Febbraio 2016 00:00

Martedì 1 Marzo presidio/manifestazione ore 18,00 Piazza Duca d’Aosta Milano

L’Europa è governata da uno stato d’emergenza permanente; controlli ai confini filtrano gli ingressi dei migranti che arrivano adottando criteri sempre più restrittivi, in maniera sempre più discriminata.

Lo stato di emergenza istituzionale e sociale è parte integrante dell’austerity europea e del governo della mobilità. Migranti, rifugiati, così come precari, operai e disoccupati vivono in uno stato di profonda crisi sociale: i diritti sono brutalmente sotto attacco, il welfare viene smantellato e i confini sono usati come strumenti di esclusione e/o di inclusione selettiva e di sfruttamento.
In Europa appare evidente un «NOI» e
un «LORO», tra coloro che sono sfruttati e coloro che sfruttano, tra coloro che si muovono per cercare una vita migliore e coloro che organizzano muri, barriere e confini. .
Questo è lo «stato d’emergenza» a cui vogliamo porre fine.

Il regime dei confini non è solo un problema dei migranti, ma colpisce tutti noi.

Attraverso la mobilità i migranti rifiutano sia la guerra sia lo sfruttamento, e sfidano le misure di austerity, la precarizzazione e il razzismo istituzionale.
Oggi tutti coloro che vivono in Europa stanno facendo esperienza di ciò che il lavoro migrante significa: la cittadinanza non garantisce più diritti sociali, non garantisce più un salario decente, il lavoro non garantisce una vita migliore.

Questo rende la lotta intorno al lavoro migrante politicamente centrale per tutte e per tutti.

Se vogliamo porre fine a questo stato di emergenza, dobbiamo trasformare l’incredibile solidarietà manifestata in tutta Europa negli ultimi mesi dai movimenti verso i migranti, in connessioni politiche concrete tra le diverse condizioni di lavoro e di vita.

Dobbiamo riconoscere che le politiche di accoglienza riguardano la casa, la salute, i salari e il reddito di tutti i lavoratori e di tutte le lavoratrici.

Dobbiamo riconoscere che i diritti sono universali e non possono dipendere dall’esistenza di un contratto di lavoro: casa, sanità, accoglienza, salario minimo, reddito di base, e libertà di movimento devono essere realtà per tutte e tutti.

Facciamo appello a tutti i lavoratori e le lavoratrici precarie, ai migranti e ai rifugiati, agli attivisti, ai collettivi e ai sindacati affinché rendano il 1° Marzo 2016 una giornata di azioni coordinate, con l’obiettivo di interrompere la produzione e la riproduzione dello stato di emergenza, delle «paure», dell'indifferenza e del razzismo.

Che il 1° Marzo sia il giorno in cui prendiamo una posizione chiara contro il governo della mobilità che produce precarietà per tutti.

Che il 1° sia il giorno in cui costruire un ampio fronte sociale per avere la forza di abbattere i muri e lottare per l’universalità dei diritti.


ADESIONI:
Milano Senza Frontiere
Ri-Make
S.O.Y. Mendel
Sial Cobas
S.P.A. Leoncavallo
USB
Comitato Milanese Acqua pubblica
Rete Scuole Senza Permesso
Naga
Rimaflow
Rifondazione Comunista
Associazione Oltre il Mare
BDS Milano
Comitato No Mous - Milano
Collettivo ACT! Agire, costruire, trasformare (Milano)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3
 

GUARDA IL VIDEO DOCUMENTARIO


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 

© Sede Spazio: Via Lucca, 52 - MILANO - cell. 3392064547 - C.F. 13345040151 - Sede Legale Via Risorgimento, 300 - S.S.Giovanni (MI)
design by Key D'Or